Vai Lucchese vai, è Borgo-invasion

CALCIO D - Lucchese di scena domenica (ore 15) sul campo della Fortis Juve, rivelazione stagionale. Pagliuca recupera Espeche; dubbio Ghelardoni-Calcagni. All'andata finì 4-0 per i rossoneri. Circa 300 tifosi al seguito.

-

Lungi da noi l’idea di essere blasfemi mischiando il sacro col profano, ma la “Settimana Santa” della Lucchese si apre domani al “Giacomo Romanelli” di Borgo San Lorenzo dove i rossoneri sono attesi dalla Fortis Juventus, grande rivelazione stagionale: Lucchese che sarà seguita almeno da 250 tifosi ma forse saranno anche di più. Solo quattro giorni più tardi, giovedì 17, nel turno prepasquale, Aliboni & C. caleranno dalle parti di Massa dove li attenderà la forte Massese di Gino Tazzioli. Insomma, un bel tour de force che in pochi giorni potrebbe indirizzare in un modo o nell’altro il destino di questo campionato. Anche perchè è abbastanza evidente che uscire da questo terribile uno-due con tanti punti vorrebbe dire approcciare alle ultime due giornate con piglio autoritario e chissà…vincente. Una alla volta direbbe Guido Pagliuca che le due trasferte suddette dovrà guardarsele dalla tribuna. Lavoro alacre svolto in settimana dalla truppa sul terreno ormai amico di Saltocchio. Poche o nulle le indicazioni sull’undici che calerà al cospetto dei biancoverdi del Condor Bonuccelli, tanto che ci limitiamo ad ipotizzare il rientro di Espeche e il dubbio Ghelardoni-Calcagni in mediana. Lucchese pertanto in campo con: Casapieri tra i pali; Petrini, Espeche, Calistri e Azzolin in difesa; Ghelardoni (o Calcagni), Aliboni e Nolè a centrocampo; Chianese ad agire alle spalle di Tarantino e Caboni. Il pallone racconta che lo scorso anno, ma era un’altra Lucchese e un’altra storia, i rossoenri passarono 2 a 0 sul campo di quella Fortis che non valeva assolutamente questa. Venendo invece al match di andata finì con un rotondo 4 a 0 a favore della lucchese. Fu Chianese a sbloccare il puntegio con una strana punizione. Poi, dopo che Caapieri compì un paio di notevoli, interventi, i rossoneri dilagarono con lo sfortunato Lo Sicco…, il solito Nolè…e Tarantino che si limitò a depositare in fondo al sacco un pallone di Chianese sul quale pare ci fosse scritto: pregasi spingere dentro !!!

Lascia per primo un commento

Lascia un commento