Auditorium, botta e risposta Tambellini – Luisotti

LUCCA - Il direttore d'orchestra: "la città ha bisogno di una nuova struttura per le opere". Il sindaco: "non ne abbiamo bisogno".

-

“Parole e musica: una conversazione, un concerto”, Questo il titolo della manifestazione che si è tenuta
nella Chiesa di San Francesco, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, dall’Istituto Musicale “Boccherini” e dal Lions Club di Lucca Host.
Protagonista della “Conversazione” è stato il maestro Nicola Luisotti,
intervistato per l’occasione da Francesco Cipriano.
Luisotti, 52, viareggino, è uno dei più importanti direttori d’orchestra del mondo.
Ha parlato della professione del musicista e delle sue personali esperienze artistiche, che lo hanno portato ad essere il direttore musicale della San Francisco Opera e del Teatro San Carlo di Napoli.
A margine della conversazione c’è stato anche un botta e risposta con il sindaco di Lucca Tambellini. Luisotti ha proposto la realizzazione di un nuovo auditorium a Lucca, magari alla Manifattura Tabacchi, per valorizzare al meglio le opere di Puccini. Tambellini allora ha preso la parola ribattendo che la Manifattura è vincolata dalla Soprintendenza e che Lucca gli auditorium li ha già, come, appunto, il San Francesco. Luisotti però ha replicato che le strutture nate come chiese non sono adatte, per l’acustica, ad ospitare le opere ed ha chiuso dicenmdo che se Lucca vuole davvero fare un salto di qualità europeo in campo operistico ha bisogno di una nuova struttura.
La giornata è proseguita con l’esecuzione delle Quattro Stagioni di Vivaldi: protagonista del concerto il primo violino dei celebri Berliner Philharmoniker Alessandro Cappone, affiancato dalla talentuosa Orchestra d’archi dell’Istituto Musicale “Boccherini” diretta dal Maestro GianPaolo Mazzoli e dalla voce narrante di Piero Nannini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento