Elettrodotto, il Comune di Lucca dice no al progetto

LUCCA - Il Comune di Lucca ha espresso parere negativo nei confronti del procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale relativo al nuovo elettrodotto.

-

Il Comune di Lucca ha espresso parere negativo nei confronti del procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale relativo al nuovo elettrodotto. Sono scaduti i termini entro cui gli Enti preposti dovevano comunicare alla Regione Toscana il proprio parere in merito al progetto proposto da Terna Rete Italia.
L’amministrazione comunale, in una lettera indirizzata al Settore regionale competente, ha spiegato i motivi per cui il progetto viene rigettato. Secondo l’amministrazione comunale è stato insufficiente il processo di concertazione svolto da Terna, basato solo su due incontri. “Sarebbe stato opportuno – dice Palazzo Orsetti – attivare la procedura di Inchiesta Pubblica per consentire il più ampio coinvolgimento dei cittadini”.
Entrando nello specifico del progetto, il Comune rimarca la necessità di sviluppare delle alternative di localizzazione sia per il tracciato, sia per la stazione elettrica e chiede di produrre ipotesi progettuali che prevedano soluzioni di interramento del cavo. Alla lettera vengono allegati, oltre all’ordine del giorno del consiglio comunale, i pareri negativi della commissione paesaggistica comunale e quelli, sempre negativi, relativi al vincolo idrogeologico, sull’impatto acustico, luminoso e sull’inquinamento dell’aria. Il Comune invia inoltre allegate le osservazioni dei cittadini e delle associazioni, in tutto una cinquantina.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento