S.Luca, proteste per parcheggi e telefonini

LUCCA - Primo giorno pieno di attività del nuovo ospedale San Luca. E, come c’era da aspettarsi, prime proteste per il parcheggio a pagamento, novità assoluta per Lucca.

-

I primi 20 minuti di sosta sono gratuiti. Poi, dalle 6 di mattina a mezzanotte si paga 1 euro all’ora, con un tetto massimo di 4 euro. Dalla mezzanotte alle 6, tariffa forfettaria di 2,5 euro. Come era logico attendersi, i cittadini non hanno apprezzato ed hanno chiesto in particolare la realizzazione di aree gratuite di parcheggi.
Un altro problemino da niente che sta emergendo è quello dei telefonini. A causa della doppia schermatura di cui è dotato l’ospedale, i cellulari funzionano solo in poche zone dell’ospedale.
Un problema non da poco per i pazienti, magari anziani, che vorrebbero avere la possibilità di contattare direttamente in qualsiasi momento i familiari. All’esterno, salta all’occhio subito il nascente fenomeno del parcheggio selvaggio. Mentre per quanto riguarda la piazzola di atterraggio per gli elicotteri, la Asl avrebbe deciso di non utilizzarla più e di far atterare l’elisoccorso a Tassignano. La montagnola potrebbe essere abbattuta. A questo punto sarebbe giusto sapere quanto è costata e chi ripaga i soldi spesi per una struttura che potrebbe non essere mai utilizzata.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento