Il basket maschile a Lucca non è morto

BASKET - Negli ultimi giorni Le Mura si è mossa con decisione sul mercato facendo capire le proprie intenzioni, quelle di un altro campionato di primo piano nell'A1 femminile. Ma in campo maschile? Si va verso la DNC.

-

Dopo la caduta della Pallacanestro Lucca, il basket nel capoluogo potrebbe non essere definitivamente morto. Nelle ultime settimane chi vuole bene a questo sport ha lavorato intensamente per creare un progetto e la cosa è ormai in dirittura d’arrivo. Centro Minibasket, Junior Lucca e Libertas hanno deciso di unire le forze. Anche se ognuna manterrà la propria autonomia societaria, Centro Minibasket e Libertas costituiranno un unico settore giovanile con ben 13 squadre iscritte ai vari campionati. Le prime squadre, invece, saranno due: la Libertas, in serie D, e il Centro Minibasket Lucca – che in sostanza si fonderà con lo Junior – in DNC. Dunque il capoluogo potrebbe ripartire da un campionato regionale. La richiesta sarà formalizzata alla Federazione entro il 9 luglio. Dal punto di vista economico il nuovo progetto sarà sostenuto anche dagli Amici della Pallcanestro Lucca, in odore tra l’altro di costituire una Fondazione. E non è escluso che proprio gli sponsor che sostenevano la società biancorossa non decidano di sposare, con un budget notevolmente ridotto, questa importante rinascita.
Fin qui il progetto societario. Quello tecnico va ancora definito, ma elementi come Drocker e Passaglia che hanno portato la Junior alla vittoria del campionato di Promozione potrebbero farne parte. Anche per Andrea Barsanti, il grande escluso dello scorso anno della Pallacanestro Lucca, potrebbe essere un elemento da cui ripartire.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento