Restauratore denunciato

PISA - I carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Firenze hanno denunciato un restauratore di Lucca, accusato di aver rivenduto alcune opere d'arte che gli erano state consegnate dal Museo San Matteo di Pisa.

-

opera_recuperata_1.jpg

L’uomo aveva preso in carico le opere nel 2002 per il loro restauro e da qui erano scomparse nel nulla. La direzione del museo si era accorta della scomparsa solo nei mesi scorsi, durante un inventario. I carabinieri hanno recuperato le 10 opere in Italia e all’estero, dove erano state vendute. Tra le opere recuperate c’è anche un dipinto olio su tavola raffigurante la “Madonna Addolorata” di un pittore fiammingo, che era stato posto in vendita per tre milioni di euro. Il valore complessivo dei quadri è di 4 milioni di euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento