Un Real Forte a trazione… Arzelà

CALCIO ECCELLENZA - Quattro gol e tanta qualità. Non poteva esserci inizio migliore per il Real Forte Querceta targato Cerasa. La corazzata costruita dal presidente Mussi, neopromossa in Eccellenza, batte il Castlfiorentino 4-2.

-

Bastano 5 minuti ai padroni di casa per passare in vantaggio. Remedi colpisce il palo, la palla arriva ad Arzelà che batte Lisi.
Il Real Forte continua a premere sull’acceleratore e ancora Arzelà sfiora il raddoppio, fermato provvidenzialmente dal portiere ospite. Nel finale di primo tempo il Castelfiorentino acciuffa il pareggio: è Rodriguez ad approfittare di una disattenzione difensiva e a battere Corradi. Ma il primo tempo non è finito: Pacini serve lo scatenato Arzelà che da pochi passi sigla il 2-1.
Si va negli spogliatoi, ma il secondo tempo ricomincia subito fortissimo e il Castelfiorentino trova subito il pari, ancora con Rodriguez.
Al 20′ fa il suo esordio con la maglia del Real Forte Igli Vannucchi.
Al 26′ i ragazzi di Cerasa passano di nuovo in vantaggio; Federico Tosi entra in area e viene steso da Nannetti. L’arbitro indica il dischetto dal rigore e dagli 11 metri lo stesso Tosi non perdona: 3-2.
Ma c’è ancora tempo e il Real Forte Querceta arrotonda con il solito Arzelà. Assist di Vannucchi e rete del nuovo bomber del campionato.
Per il Real va così in archivio un buon esordio di campionato. Se vogliamo fare un’analisi critica della partita da sottolineare però le pecche difensive del Forte che n Coppa aveva subito 2 reti dal Lammari (salvo poi vincere 3-2) e che questa domenica ha sofferto ancora una volta sul fronte della retroguardia. Le potenzialità offensive finora hanno controbilanciato i problemi, ma insomma per mister Cerasa c’è ancora un po’ di lavoro da fare.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento