Marcucci: “dal nuovo bando cifre consistenti per il Carnevale di Viareggio”

VIAREGGIO - Dal bando del governo arriveranno cifre consistenti per il Carnevale di Viareggio. E, almeno in parte, dovrebbero già arrivare per il 2015. Lo ha detto il presidente della commissione cultura del Senato, Andrea Marcucci.

-

Dal bando del governo arriveranno cifre consistenti per il Carnevale di Viareggio. E, almeno in parte, dovrebbero già arrivare per il 2015. Lo ha detto il presidente della commissione cultura del Senato, Andrea Marcucci, in visita alla Cittadella nel giorno di chiusura del Carnevale 2015.

Marcucci, accompagnato dal candidato a sindaco Luca Poletti e da Andrea Strambi, della Fondazione Carnevale, ha incontrato i costruttori e si è detto soddisfatto della riuscita della manifestazione, partita in condizioni difficili.

Sul prossimo bando per il finanziamento dei carnevali storici italiani, il senatore ha detto di aver richiesto al ministero una cifra tra i 2 e i 3 milioni di euro. L’intenzione è quella di predisporre dei rigidi requisiti di accesso ai finanziamenti, in modo che i contributi vadano solo a manifestazioni che in effetti lo meritano, come sicuramente quella di Viareggio, e che si tratti di cifre di un certo rilievo, nell’ordine della centinaia di migliaia di euro. “Ed abbiamo chiesto con forza al ministro Franceschini – ha aggiunto Marcucci – che almeno una parte dei contributi venga già versata sull’annualità 2105”.

Alla Cittadella Marcucci ha incontrato anche il commissario del Pd viareggino, Giuseppe Dati. Inevitabile una domanda sulle elezioni, dopo la candidatura di Luca Poletti e l’ingresso sulla scena dell’ex sindaco di Capannori Giorgio Del Ghingaro, sostenuto dalla senatrice Granaiola.

“Credo che Viareggio sia in grado si esprimere un proprio candidfato – ha detto Marcucci -, sono un senatore del Pd ed appoggerà il candidato espresso dal mio partito, mi sembra ovvio. Con Poletti ho un rapporto di stima e di amicizia e mi fa piacere che mi abbia accompagnato qui alla Cittadella”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento