Crollo della Lucchese, trionfa la Carrarese

CALCIO LEGA PRO - Allo stadio dei Marmi finisce 3-0 per gli apuani. Doppietta di Cellini e Castagnetti gli autori delle reti. Rossoneri di Galderisi mai in partita e ridotti in dieci per l'espulsione di Calistri. Sconfitta preoccupante e su cui riflettere.

- 1

22_2_15_ Lucchese OK

All’ombra delle maestose Apuane e all’ora di pranzo Carrarese e Lucchese giocano un derby quantomai vibrante per le zone a rischio di una classifica ancora corta. Troppo corta. Galderisi schiera la Lucchese annunciata col rientro di Degeri in mediana, Strizzolo in attacco ed Espeche ancora sulla fascia. Si gioca sul sintetico e il ritmo del match è subito vivace con continui capovolgimenti di fronte. La prima occasione capita alla Lucchese ma Degeri non approfitta di una corta respinta dopo azione penetrante di Forte. Qualche minuto più tardi il solito Lo Sicco di testa in corsa che sfiora il palo della porta carrarese. Anche i locali vicini al gol intorno alla mezz’ora. Ma la Carrarese passa al 34′ con Cellini abile ad infilare la retroguardia rososnera. Lucchese che non fa in tempo a reagire e che rimane anche in dieci per l’espulsione di Calistri per somma di ammonizioni. Lucchese che sbanda e subisce anche la seconda rete. Punizione di Castagnetti che picchia sotto la traversa e che lo stesso giocatore apuano riprende per scaraventare in fondo al sacco  coi difensori luchesi imbambolati. E’ notte fonda per la squadra di Galderisi che prova a reagire con orgoglio ma che rischia anche di andare alla deriva sulle ripartenze degli apuani. Doppio svantaggio alla fine del primo tempo e gara ampiamente compromessa. In avvio di ripresa la Lucchese prova a spingere ma rischia in contropiede di subìre anche la terza rete. E’ dura, molto dura. Benedetti al posto di Strizzolo acciaccato. Al 23esimo della ripresa Cellini chiude il conto segnando la rete del 3 a 0, quattordicesimo siglillo personale per il centravanti e capitano della Carrarese. Da lì alla fine per la Carrraese è solo accademia mentre la Lucchese cerca di limitare i danni. Viene espulso anche Galderisi mentre gli apuani sfiorano anche la quarta rete. Finisce 3-0 per i padroni di casa che stravincono. Una sconfitta su cui meditare per la Lucchese che ha sciorinato una prova deludente e che continua a perdere i pezzi. E sabato prossimo al Porta Elisa arriva l’Aquila. Ci vorrà una bella reazione d’orgoglio e di gioco..

Commenti

1


  1. scusa Guido ma a tuo parere in occasione del secondo gol qualcuno tocca il pallone calciato da Castagnetti e respinto dalla traversa prima che Castagnetti stesso ribadisca in rete?

Lascia un commento