E’ una Lucchese troppo…Forte

CALCIO LEGA PRO - Tripletta del giovane centravanti che annichilisce l'ambizioso L'Aquila. Ma tutta la squadra rossonera ha giocato una gara davvero encomiabile riscattando alla grande la giornataccia di Carrara. Domenica prossima trasferta sul campo della capolista Ascoli.

-

1_3_15_ Lucchese

Forte, Forte, Forte. Rigorosamente con la Effe maiuscola inteso come il centravanti che la Lucchese ha prelevato a gennaio dall’Inter, via Forlì, e che sta ripagando la fiducia dell’ambiente rossonero a suon di reti (sono già 6) e di prove più che convincenti. Ma il 3-1col quale la Lucchese ha superato il temuto e ambizioso L’Aquila di Nunzio Zavettieri è frutto sì delle prodezze dell’attaccante romano, ma non solo. Tutta la squadra ha saputo infatti interpretare la gara in modo mirabile, anche alla luce delle assenze piuttosto pesanti con cui Galderisi doveva fare i conti. Eppure quasi nessuno se n’è accorto. Oltre al suddetto Forte è piaciuta l’applicazione dei vari reparti e lo spirito di sacrificio anche degli attaccanti, in tal senso una nota di merito va a Ferretti, motorino instancabile per 90′. Ma anche il pacchetto mediano ha avuto in Mingazzini un regista ispirato e in Pizza un lottatore indomabile. A noi personalmente non è dispiaciuto l’assetto del centrocampo a tre quando è entrato Degeri, che ha conferito maggiore solidità a tutto il complesso. Espeche riportato al centro della difesa ha dimostrato di essere decisamente più a suo agio, così come va evidenziato il buon rientro di capitan Nolè. Insomma, una prova molto convincente che lascia ben sperare per lo scorcio finale del torneo anche perchè la classifica è tornata decisamente a sorridere anche se nulla è stato ancora fatto. Ora, smaltita la soddisfazione per la bella vittoria sull’Aquila, è già tempo di pensare al prossimo impegno, il più duro che il calendario potesse offrire. Domenica prossima (ore 18) Lucchese di scena al Del duca di Ascoli sul campo della capolista dell’ex-Gigio Grassi, nonchè grande favoirta per la vittoria finale e la promozione in serie B.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento