Epilogo amaro per la Geonova CMB

BASKET C/REG. - Avanti per gran parte dell’incontro, i lucchesi subiscono la tripla del sorpasso di Smecca a 3 secondi dalla fine e poi sbagliano dalla lunetta il canestro che sarebbe valso il supplementare. Finisce 80-79 per i lanieri.

-

 

Al Palatagliate se non ci si gioca una stagione, poco ci manca e Lucca però si presenta senza Biagioni – in tribuna per motivi fisici – e Savelli. L’avvio è sotto ritmo e sono gli ospiti ad approfittarne con il solo Porciani che riesce a segnare nei primi 4 minuti d’incontro. Sul 4-8 la Geonova però si sveglia e Loni segna il canestro del sorpasso (10-8) che porta l’inerzia ai padroni di casa. Si arriva anche 25-18 con un canestro e fallo in contropiede dell’ottimo Del Debbio – classe ’99 – ma poi due falli in un amen regalano 5 liberi agli ospiti che non sbagliano e chiudono dietro di due lunghezze alla prima sirena. Così si prosegue a singhiozzo, con la Geonova che pesca ancora da due Porciani-Danesi (37-31) per poi chiudere con sei punti di vantaggio all’intervallo. Dopo la pausa i lucchesi partono meglio, chiudono bene la difesa e aggiornano a ripetizione il massimo vantaggio che a 12 minuti dalla fine è di 11 punti (62-51) grazie a una tripla di Danesi. Qui però s’inceppa qualcosa nel motore bianconero perché Corsi è bravissimo ad accorciare le distanze e in avvio di ultima frazione Smecca e Staino confezionano lo 0-12 che riporta gli ospiti in vantaggio (62-63). A questo punto si vive di accelerate, Piazza e Pinelli ricorrono a zona ma è Prato a piazzare un minibreak con Corsi (73-76). Una tripla di Buzzo e un 2/2 di Tozzini portano però i lucchesi in vantaggio con 7 secondi sul tabellone (78-77) ma c’è ancora tempo perché in uscita dal time-out però Smecca mette la tripla del sorpasso (78-80). Con 3 secondi da giocare Staino commette antisportivo su Drocker che però in lunetta fa 1/2 e sul possesso successivo i padroni di casa non riescono a costruire un tiro, e alla fine è Prato a festeggiare. Una sconfitta che compromette le chances della squadra di Beppe Piazza di cogliere la promozione diretta nella C unica. Probabile, invece, che a  questo punto Drocker & C. debbano ricorrere ai playoff per cercare la strada della promozione con tutti i rischi annessi e connessi a tale epilogo che si spera stavolta non sia così amaro come nella sfida contro il Prato..

Lascia per primo un commento

Lascia un commento