Epilogo amaro per la Geonova CMB

BASKET C/REG. - Avanti per gran parte dell’incontro, i lucchesi subiscono la tripla del sorpasso di Smecca a 3 secondi dalla fine e poi sbagliano dalla lunetta il canestro che sarebbe valso il supplementare. Finisce 80-79 per i lanieri.

-

 

Al Palatagliate se non ci si gioca una stagione, poco ci manca e Lucca però si presenta senza Biagioni – in tribuna per motivi fisici – e Savelli. L’avvio è sotto ritmo e sono gli ospiti ad approfittarne con il solo Porciani che riesce a segnare nei primi 4 minuti d’incontro. Sul 4-8 la Geonova però si sveglia e Loni segna il canestro del sorpasso (10-8) che porta l’inerzia ai padroni di casa. Si arriva anche 25-18 con un canestro e fallo in contropiede dell’ottimo Del Debbio – classe ’99 – ma poi due falli in un amen regalano 5 liberi agli ospiti che non sbagliano e chiudono dietro di due lunghezze alla prima sirena. Così si prosegue a singhiozzo, con la Geonova che pesca ancora da due Porciani-Danesi (37-31) per poi chiudere con sei punti di vantaggio all’intervallo. Dopo la pausa i lucchesi partono meglio, chiudono bene la difesa e aggiornano a ripetizione il massimo vantaggio che a 12 minuti dalla fine è di 11 punti (62-51) grazie a una tripla di Danesi. Qui però s’inceppa qualcosa nel motore bianconero perché Corsi è bravissimo ad accorciare le distanze e in avvio di ultima frazione Smecca e Staino confezionano lo 0-12 che riporta gli ospiti in vantaggio (62-63). A questo punto si vive di accelerate, Piazza e Pinelli ricorrono a zona ma è Prato a piazzare un minibreak con Corsi (73-76). Una tripla di Buzzo e un 2/2 di Tozzini portano però i lucchesi in vantaggio con 7 secondi sul tabellone (78-77) ma c’è ancora tempo perché in uscita dal time-out però Smecca mette la tripla del sorpasso (78-80). Con 3 secondi da giocare Staino commette antisportivo su Drocker che però in lunetta fa 1/2 e sul possesso successivo i padroni di casa non riescono a costruire un tiro, e alla fine è Prato a festeggiare. Una sconfitta che compromette le chances della squadra di Beppe Piazza di cogliere la promozione diretta nella C unica. Probabile, invece, che a  questo punto Drocker & C. debbano ricorrere ai playoff per cercare la strada della promozione con tutti i rischi annessi e connessi a tale epilogo che si spera stavolta non sia così amaro come nella sfida contro il Prato..

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.