Il regista Gilliam trasformerà piazza Anfiteatro in un gigantesco circo

LUCCA - Sarà nientemeno che Terry Gilliam in persona a firmare la grande installazione concettuale sulla sua filmografia, che prenderà vita la notte di sabato 21 marzo – dalle 19 all'una, a ingresso gratuito - in piazza Anfiteatro come main event di “Lucca Effetto Cinema Notte”

-

gillian

Sarà nientemeno che Terry Gilliam in persona a firmare la grande installazione concettuale sulla sua filmografia, che prenderà vita la notte di sabato 21 marzo – dalle 19 all’una, a ingresso gratuito – in piazza Anfiteatro come main event di “Lucca Effetto Cinema Notte”, l’atteso evento della Fondazione Banca del Monte di Lucca, organizzato assieme al Comune di Lucca, giunto alla terza edizione.

“Terry Gilliam’s Movie Circus” – questo il titolo dell’evento, coprodotto da Lucca Effetto Cinema (progetto ideato da Stefano Giuntini per la Fondazione Banca del Monte di Lucca) e da Lucca Film Festival (a cura della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca), e realizzato grazie al contributo di CG Entertainment e dei locali della piazza coinvolti – è stato ideato dalla regista e attrice Cristina Puccinelli, scenografato da Valerio Romano (già collaboratore di Giuseppe Tornatore per il film “La migliore offerta”) e ricreerà all’interno di una delle piazze più belle del mondo (scelta anche dai Pink Floyd per la copertina del live “Delicate sound of thunder, nel 1988) gli 8 film più famosi di Gilliam, che ha supervisionato tutta l’operazione fin dai primi sopralluoghi.

Un vero e proprio circo del cinema – come già fu per la televisione il “Flying Circus” dei Monty Python, di cui Gilliam è fondatore oltre che unico membro americano – in cui allestimenti e performance daranno vita a un evento inedito nella formula e nell’unicità al mondo e persino nella multiforme carriera del regista, maestro planetario dell’animazione e considerato l’artista più visionario della storia del cinema dopo George Méliès.

Tuti film di Gillian rivivranno nella più grande installazione mai creata sul suo cinema, disposti scenograficamente nei locali della piazza. Ogni locale allestito sarà scenografato e coreografato a tema del film scelto, mentre in diversi momenti della serata tutti i performers – provenienti dal contenitore del locale Teatro del Giglio, nonché da compagnie e scuole di recitazione e danza del territorio – confluiranno verso il centro della piazza per un happening collettivo sul concetto stesso alla base del cinema di Gilliam: i pazzi e i perdenti visti in ogni pellicola si raduneranno infatti intorno al personaggio che li sintetizza tutti, ossia Don Chisciotte, per “riempire lo spazio” esattamente come il maestro del cinema ha fatto con gli elaborati scenari dei suoi film.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento