La Lucchese vuol entrare nella top ten

CALCIO LEGA PRO - Nel turno prepasquale arriva il San Marino, fanalino di coda del campionato. Sfida da prendere con le molle e da non sottovalutare. Probabile qualche novità, anche forzata, nello schieramento voluto da Galderisi. Nuovo obiettivo: entrare tra le prime dieci.

-

31_3_15_ Lucchese

Il girone di ritorno della Lucchese è da incorniciare. Basterebbe, o quasi, da solo il successo nel derby sul Pisa di sabato 21 marzo, per rendere felice il tifoso medio rossonero. Ma si sa, di sole soddisfazioni non si nutre la classifica, e così la squadra del Nanu Gladersii, sempre più in odore di conferma, ci ha messo del suo: carico da undici,  tre di briscola ed anche il settebello. Insomma, una squadra in piena salute che a suon di prestazioni convincenti e di risultati, ha risalito in modo impetuoso la classifica ritagliandosi un nuovo ruolo che fino ad una paio di mesi fa nessuno avrebbe osato sparare..Così a sei giornate dalla fine, e classifica alla mano i rossoneri possono sperare concretamente di entrare tra le prime dieci, nella top ten di un campionato che nel cuore dell’autunno li aveva visti soffrire e annasspare nei bassifondi. La partecipazione alla tim Cup è aspirazione reale.

La ghiotta chance, ma la partita non va affatto sottovalutata, capita giovedì pomeriggio nel turno prepasquale di Lega Pro spalmato in due giornate. Arriva il San Marino e Galderisi ha cominciato fin da lunedì, dall’indomani del bel successo di Pistoia, a martellare i suoi. Il Nanu sa che spesso queste sono le gare più complicate perchè rischia di mancare una componente fondamenatle: la concentrazione. Così si è messo ad inculcare la massima attenzione nella testa di Nolè & C. quasi che la squadra del Titano fosse il Real Madrid di turno. Intanto da quelle parti esonerato Tazzioli, è arrivato D’Adderio che vorrà ridare slancio e un barlume di sperazna ad una situazione invero molto difficile. Del resto la Lucchese si presentarà con qualche novità rispetto al Melani. Calcagni e Ferretti sono squalificati e al loro posto probabile l’impiego dei giovanissimi, entrambi classe ’95, Risaliti e Scapinello. Ma potrebbero anche non essere le sole novità visto che Pizza scalpita in mediana e che Pagano sarà tenuto ancora precauzionalmente a riposo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento