Più di 90 milioni di danni

PIETRASANTA - E' questa la cifra emersa da una prima stima dei danni al patrimonio pubblico e privato stilata dal Comune ed inviata alla Regione per una prima ricognizione per la richiesta di stato di emergenza nazionale.

-

Ammonterebbero ad oltre 90 milioni di Euro i danni causati su tutto il territorio del comune di Pietrasanta dalla tempesta di vento del 5 marzo. Il Comune ha eseguito questa prima stima a seguito delle richieste della Regione per avere un’indicazione di massima dei danni alla parte privata e produttiva. La conta dei danni è stata infatti suddivisa tra beni pubblici e beni privati. Emerge dunque che per quanto riguarda i lavori di somma urgenza e i danni subiti agli edifici pubblici la stima sarebbe di circa nove milioni di Euro, mentre il censimento dei danni ad edifici privati ammonterebbe a quasi 87 milioni, quaranta dei quali nella sola Marina di Pietrasanta dove risulterebbero lesionati il 34% degli immobili privati. Il Comune tiene a precisare però che tale indicazione, sia per le modalità con cui viene effettuata, sia per la tempistica, niente ha a che vedere con le due schede di ricognizione, una relativa al patrimonio immobiliare privato e una alle imprese, che devono essere compilate direttamente dai cittadini. La stima di massima dei danni che richiede la Regione serve ai fini della predisposizione della relazione per la richiesta dello stato di emergenza nazionale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento