S. Alessio festeggia il no all’antenna

LUCCA - Con una sfilata e il lancio di palloncini colorati gli abitanti di via Fonda e zone limitrofe hanno festeggiato il blocco dell'installazione della nuova antenna per la telefonia mobile.

-

ANTENNA_1

“Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo primario, quello di non far innalzare un ripetitore che avrebbe inondato i bambini della scuola elementare con radiazioni giornaliere di cui di fatto non si hanno certezze di innocuità. Ma non dobbiamo abbassare la guardia…” scrivono in un comunicato.

“Vogliamo che la nostra amministrazione protegga la propria cittadinanza e non sottovaluti il possibile impatto sulla salute della stessa, soprattutto su quella dei più deboli. Vogliamo che l’impatto sul paesaggio sia minimizzato più possibile. Altrimenti noi cittadini ci opporremo anche in futuro, a Sant’Alessio come nel resto del territorio.

Ringraziamo la Soprintendenza, che ha saputo ammettere un errore di valutazione e non ha esitato a revocare l’autorizzazione data per salvaguardare le bellezze del nostro territorio.

Ringraziamo e stimiamo quel funzionario dell’ ASL, che ha espresso il proprio parere con coraggio seguendo la sua etica professionale e esponendosi in prima persona, dicendo delle verità scomode.

Ringraziamo Legambiente che ci ha appoggiato in questo percorso con competenza.

Auspichiamo che il piano per la telefonia mobile terrà conto dei sani principi del nostro regolamento comunale.

Infine, vorremmo dedicare questa piccola grande vittoria al nostro amico Fabio Lucchesi che ci ha aiutato guidandoci fin dall’inizio. Ha dedicato la sua vita a cercare di rendere questo mondo, questo territorio, un posto migliore e ci ha lasciato improvvisamente prima di vedere conclusa questa vicenda”.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento