Una sottoscrizione per il Parco della Pace

SANT'ANNA DI STAZZEMA - Il Parco Nazionale della Pace ha subito ingenti danni a causa della tempesta di vento. Distrutta la lapide dell'ossario con i nomi delle vittime e scoperchiato il tetto della chiesetta. Il Comune ha istituito una sottoscrizione per raccogliere fondi per la ricostruzione.

-

La tempesta di vento del 5 marzo scorso non ha solo sradicato alberi e rovinato colture, ma si è portata via anche un pezzo della memoria nazionale. Divelta dal suo basamento la lapide dell’ossario di Sant’Anna di Stazzema, che riportava incisi i nomi e le età di molte delle 560 vittime del tragico 12 agosto 1944, quando la ritirata nazifascista trovò tra queste montagne il suo capitolo più sanguinario. Un luogo simbolo, al cospetto del quale numerosi capi di stato e semplici cittadini hanno reso omaggio. Ad accorgersi dello scempio è stato domenica mattina un altro dei simboli di quel tragico giorno: Enrico Pieri, unico sopravvissuto ancora in vita della strage e presidente dell’associazione familiari e vittime di Sant’Anna. Pieri, che all’epoca dell’eccidio aveva 10 anni, racconta così le emozioni di trovarsi di fronte a ciò che il vento aveva lasciato dietro di sè.

Ma non è stata soltanto la lapide dell’ossario ad essere danneggiata. Tutto l’intero parco della Pace ha subito gravi danni, prima tra tutte le chiesetta, il cui tetto è stato scoperchiato. Poi il percorso della via crucis che dalla piazzetta porta all’ossario è attualmente impraticabile per il pericolo del crollo di altre piante. Chiuso anche il museo della memoria. Di fronte a tanta distruzione, il Comune ha istituito immediatamente un codice IBAN dove poter effettuare donazioni  con la causale Salviamo il Parco Nazionale della Pace di Sant’Anna di Stazzema

ll Comune di Stazzema ha reso disponibile un conto corrente per sostenere la rinascita del Parco Nazionale della Pace:  IT06L0872670250000000730185- Banca Versilia Lunigiana Garfagnana – Agenzia Pontestazzemese – causale “Salviamo il Parco Nazionale della  Pace di Sant’Anna di Stazzema”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento