30.000 euro di danni ad una casa ERP

LUCCA - Una donna di 58 anni di origini Rom è stata denunciata per furto aggravato in quanto ritenuta responsabile di aver asportato l'impianto idraulico ed elettrico di una casa ERP di cui era assegnataria.

-

Danni per oltre 30.000 euro ad un alloggio ERP di via della Chiesa a Mutigliano. Dall’abitazione sono stati infatti sottratti gli impianti elettrici ed idraulici: caldaia, tubi in rame e quadri elettrici. A denunciare l’accaduto ai carabinieri della stazione di San Concordio gli stessi funzionari dell’ ERP, che al momento di prelevare le chiavi dall’inquilina assegnataria dal 2005 – una donna origini Rom di 58 anni – hanno verificato lo stato dell’appartamento trovandolo praticamente sventrato. La donna era in procinto di trasferirsi dato che le è stata assegnata dal comune un’altra abitazione in centro storico dove tutt’ora risiede. Nonostante abbia negato qualsiasi responsabilità riguardo le condizioni in cui era stato lasciato appartamento, è stata denunciata per furto aggravato e danneggiamento dato che il contratto di assegnazione e responsabilità era a suo nome. Al momento non è ancora chiara la dinamica dei fatti su cui stanno indagando i carabinieri, nè che fine abbia fatto il materiale asportato dall’abitazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento