Il viareggino Massimo Vivoli eletto presidente nazionale Confesercenti

ROMA - Stamani, a Roma, Massimo Vivoli è stato eletto Presidente Nazionale di Confesercenti. Sostituisce Marco Venturi.

-

RAF_3070

Massimo Vivoli, fino a oggi Presidente regionale di Confesercenti Toscana, proviene da una famiglia che da
120 anni è stata punto di riferimento nel settore del commercio in Versilia. Una cavalcata iniziata nel 1902
dal bisnonno Giuseppe con la produzione e vendita di cappelli di lana. Ma in tutto il 900, e fino ad oggi, si
sono succedute ben quattro generazioni gestendo per lunghi anni un “brand” commerciale in prestigiosi
negozi di abbigliamento interpretando, sempre in anticipo, le profonde trasformazioni necessarie e gli
umori del mercato in un area caratterizzata da uno sviluppo turistico che si è andata gradualmente
modificandosi.
Dalla “Bottega all’Impresa”, per Massimo Vivoli non è stato solo un felice slogan di Confesercenti. Ma un
modo di vivere la propria attività commerciale in rapporto con una clientela sempre più diversificata ed
esigente ed è stato lo stimolo che ha prodotto, negli anni profonde diversificazione negli investimenti e
nell’attività della famiglia.
Ma nell’attività poliedrica di Vivoli, non è mancato l’impegno pubblico, politico e amministrativo. Fonda la
Confesercenti di Viareggio, s’impegna nelle problematiche legate alla Pubblica Assistenza, al Carnevale, ai
Tornei giovanili. Assume gradualmente incarichi ai vari livelli della Confesercenti: Presidente in Versilia, poi
Regionale, infine Vice Presidente Nazionale Vicario. Entra nel CNEL e s’impegna nel mondo del credito alla
Piccola e Media Impresa assumendo prima la presidenza di “Toscana Com-Fidi” poi, grazie a successivi
processi di aggregazione e fusione, di Itala Comfidi”, oggi in più grande Consorzio Fidi d’Italia con oltre
60.000 imprese associate e 5 miliardi di euro di affidamenti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento