Seravezza: bilancio tutto positivo per Enolia

SERAVEZZA - La sedicesima edizione della rassegna versiliese dedicata all’olio extravergine e ai prodotti tipici ha confermato il suo successo nel segno di formula ormai consolidata.

-

 

Dagli assaggi e confronti di oli extravergine di varie regioni, ai prodotti tipici locali come il formaggio di pecora  “scoppolato di Pedona“ e il prosciutto “penitente”, e poi degustazioni, ma anche incontri e dibattiti dedicati agli olivicoltori, spettacoli, musica e l’arte dedicata al paesaggio.

E’ stato tutto questo la sedicesima edizione di “Enolia”a Seravezza in Versilia che tra sabato 18 e domenica 19 aprile ha attratto migliaia di visitatori tra il Palazzo Mediceo, fulcro della manifestazione, il centro storico di Seravezza e la Fondazione Arkad. Una rassegna ideata e curata da Gabriele Ghirlanda è organizzata da Ideal Party insieme alla Fondazione Terre Medicee e dal Comune di Seravezza con la collaborazione di Pro Loco e Associazione Olivo Quercetano.

“Una formula vincente – hanno sottolineato gli organizzatori – e’ proprio quella di abbinare i prodotti tipici e l’enogastronomia di Enolia con la valorizzazione del territorio sia da un punto di vista culturale che artistico”. Nella prossima edizione, è stato anticipato, dovrebbe tornare il Premio Enolia, dedicato a premiare quei personaggi che si sono distinti per la valorizzazione e la qualità nell’ambito dei prodotti tipici e che nelle ultime edizioni è stato assegnato a personaggi del calibro di Oliviero Toscani e Cesara Buonamici”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento