Carabinieri sventano raid dei ladri a Gattaiola

LUCCA - I carabinieri di Lucca hanno sventato quello che avrebbe potuto essere un nuovo raid dei ladri nelle abitazioni. I militari, che stavano pattugliando il territorio proprio contro il fenomeno dei furti, martedì notte hanno infatti intercettato a Gattaiola un'auto sospetta.

-

Una volta accortisi di essere seguiti i malviventi hanno tentato la fuga, abbandonando l’auto in una stradina laterale e fuggendo a piedi. Due sono riusciti a dileguarsi nei campi, il terzo invece è stato bloccato da un militare mentre stava tentando di scavalcare un muretto. Nella colluttazione che ne è seguita il carabiniere ha riportato la frattura di un polso. Il giovane, risultato essere un albanese di 25 anni, si trova adesso in carcere, i complici sono ricercati. Nella loro auto i carabinieri  hanno trovati due cacciavite, un coltello e una torcia, l’attrezzatura adatta per penetrare all’interno delle case. C’era anche una maschera, il che fa pensare che i tre stessero progettando anche una rapina. Sensazione rafforzata anche dal ritrovamento più inquietante; una scacciacani alla quale era stato tolto il tappo rosso, per farla sembrare una pistola vera.

I militari sono riusciti anche a risalire all’ultimo domicilio del 25enne, un bed & breakfast del centro storico. Nella stanza dell’arrestato sono stati trovati oggetti molto probabilmente proventi di precedenti furti: un computer, un i Pad e sei telefoni cellulari. Inoltre, un altro portatile e uno zaino con il contrassegno della cartiera Sca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento