Gli ex sindaci versiliesi con Marchetti

VIAREGGIO - Appoggio alla candidatura di Maurizio Marchetti da parte di tutti gli ex sindaci versiliesi di Forza Italia e di numerosi consiglieri comunali. Una scelta che nasce dall'esigenza di puntare sull' elezione all'interno del consiglio regionale di un amministratore esperto.

- 1

Gli ex sindaci di Forza Italia della Versilia riuniti per appoggiare la candidatura di Maurizio Marchetti alle prossime elezioni del consiglio regionale.Una scelta dettata dall’esigenza di far valere l’esperienza amministrativa, ha affermato Massimo Mallegni, ex sindaco – e attuale candidato sindaco – di Pietrasanta, promotore dell’iniziativa. Al tavolo del caffè Margherita di Viareggio si sono seduti insieme a Marchetti anche Andrea Larini, ex sindaco di Massarosa, Giampaolo Bertola, di Camaiore e appunto Mallegni, mentre il loro appoggio è stato garantito anche da Luca Lunardini e da altri esponenti del partito degli azzurri. Un investitura sul campo per Marchetti, che ha messo in ombra la candidatura del coordinatore di Forza Italia, Giovanni Santini.

Commenti

1


  1. Carissimi,
    ringrazio dell’invito, giuntomi da ex-colleghi Sindaci, a partecipare ad un incontro elettorale a sostegno della candidatura in Regione di un collega sindaco, ancora in carica, quale Maurizio Marchetti. Tuttavia, da quando tre anni or sono, ho cessato il mio mandato, ho deciso di tornare a dedicarmi a tempo pieno alla mia professione di Medico-Urologo e di servire la mia comunità in altri modi rispetto alla politica attiva, quali il volontariato nell’associazionismo ( ho l ‘onore di ricoprire in questo periodo la carica di Presidente Lions, carica che tra le altre cose richiede un profilo apartitico) e l’attività Sindacale di categoria.
    Pertanto, senza rinnegare in alcun modo le mie passate esperienze ed appartenenza, per normale e serena coerenza a questa mie scelta non sono stato presente al suddetto all’incontro elettorale (tra l’altro, come ogni mattina dei giorni feriali, il mio lavoro mi ha fatto essere all’ ospedale Versilia).
    Un caro saluto,
    Luca Lunardini

Lascia un commento