Raddoppio della Lucca-Pistoia, “Un traguardo storico”

LUCCA - La linea ferroviaria Lucca-Pistoia è una delle più antiche d'Italia e la fine dei lavori, in pratica come la conosciamo adesso, è data intorno alla metà del 1800. Ecco perché il raddoppio dei binari assume oggi un valore a tutti gli effetti storico.

-

 

Basti pensare che per percorrere i 78 km che separano Lucca da Firenze serve, ritardi permettendo, 1 ora e 20 minuti. “E’ un’opera storica – ha detto il governatore Enrico Rossi -. La Toscana, dopo la Lombardia, è la regione italiana con più abbonati al treno. Ogni giorno utilizzano i treni 220.000 cittadini”.

Durante i lavori, che in sostanza dureranno 4 anni, qualche disagio sarà possibile, ma limitato assicura l’amministratore di RFI Maurizio Gentile: “Cercheremo di limitare al minimo i problemi, ma dobbiamo pensare soprattutto ai benefici di questa opera. Dagli 80 treni che transitano adesso, la nuova linea potrà farne passare circa 220, il tutto con una velocità notevole di 140 km/h”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento