Si presenta in tribunale armato di coltello

LUCCA - Si è presentato in tribunale per andare a testimoniare ad un processo penale, ma alla porta di via Galli Tassi il metal dector ha cominciato a suonare: in tasca nascondeva un coltello con una lama di 10 centimetri. Protagonista un lucchese di 45 anni bloccato dalla polizia municipale. Il fatto è avvenuto a metà mattina.

- 2

 

Bloccato dagli agenti, l’uomo si sarebbe difeso dicendo di essersi dimenticato di lasciare a casa il coltello e di non avere intenzione di nuocere. Giustificazioni che non gli sono bastate per evitare la denuncia e probabili guai giudiziari.

Non è la prima volta che a Lucca una persona armata, anche di pistola, viene fermata prima entrare in tribunale o in procura. Dopo la strage di Milano i controlli in tutta Italia sono stati rafforzati e a Lucca, dove entrambi gli ingressi sono costantemente presidiati, l’attenzione dopo questo episodio rimane alta più che mai.

Commenti

2


  1. Ascolti cosi rovinate persone, non era bloccato ma dato di sua volonta perche e giardiniere e normale portare coltellino e poi lama e di 7.8 cm e uomo che non ci va mai in tribunale e non ci pensato propio! Se voleva fare qualcosa allora entrava dove entrano avvocati visto che anche ieri loro entravano senza nessun controllo! Anche video su vostra tg correggete perche no ne giusto di un uomo lavoratore onesto e discrevete come un delenguento! “Bloccato” “lama di 10 cm” no ne vero!!!


  2. Chapeaux. Grazie Iryna per le Sue precisazioni. Purtroppo l’informazione nell’economia di mercato rincorre piu’ il sensazionalismo della notizia che l’approfondimenti della stessa. Una lezione per tutti??? Buon lavoro comunque.

Lascia un commento