Una Mezza Maratona da grandi numeri

ATLETICA - Straordinario successo della 2a edizione della Half Lucca Marathon. Oltre 2000 i partecipanti. Pronostico rispettato con le vittorie del keniano della Virtus CRL Kimeli Kisorio e della ruandese Claudette Mukasakindi.

-

 

Un successo straordinario, ove si consideri che eravamo solo alla seconda edizione. Lucca si è colorata e animata con gli atleti ed atlete della Mezza Maratona. Qualche numero prego pe credere: 2082 iscritti, che va al di là anche delle più rosee previsioni, con 1700 arrivati che sono numeri da grande gara. Possiamo ben affermare che la Mezza di Lucca è ormai tra le più affollate del Centro Italia. Da segnalare anche la nota rosa con le presenze record al femminile: si sono contate infatti quasi 650 iscritte alla partenza dal Baluardo La Libertà Cairoli. Sul piano tecnico esistevano pochi dubbi che sarebbe stato un dominio africano. Kenia e Ruanda sugli scudi coi grandi favoriti della vigilia che non hanno deluso le attese. Hosea Kimeli Kisorio, della Virtus CR Lucca, ha bissato il successo del 2014 e lo ha fatto dando spettacolo. Il 24enne keniano ha impresso alla corsa un ritmo insostenibile per gli avversari ed ha allungato stroncando la resistenza di Simukeka e Kariuki che inizialmente avevano provato a tenerne il passo. Kisorio vola verso il traguardo e chiude con l’ottimo tempo di 1h.01’59” che batte il record di Salvatore BVettiol stabilito nel lontano 1989. Alle sue spalle, ma con distacchi robusti, giunge il ruandese Simukeka che precede di una manciata di secondi l’altro keniano Kariuki. In campo femminile da annotare il successo di Claudette Mukasakindi che completa i 21,095 km in 1’14’40”. Sul secondo gradino del podio la marocchina Janat a quasi 3′ e l’italiana Federica Proietti. Primo italiano all’arrivo Davide Ragusa dell’Atletica Futura; primo atleta lucchese il bravissimo Stefano Simi del GP Alpi Apuane e prima atleta lucchese Claudia Marietta del GS Lammari. Grande soddisfazione per gli organizzatori di Lucca Martahon a cominciare dal presidente Moreno Pagnini per una manifestazione che nonostante sia nata l’altro ieri sta davvero facendo enormi progressi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento