Giovane investito fuori da discoteca, si costituisce automobilista ‘pirata’

PIETRASANTA - La notte dello scorso 31 maggio un giovane di Spezia, di 20 anni, è stato investito da un’auto pirata a Marina di Pietrasanta, nei pressi di una discoteca.

-

yaris

Il ragazzo è tuttora ricoverato all’Ospedale unico della Versilia. Le indagini del commissariato di Forte dei Marmi hanno appurato che tutta la vicenda era partita dal litigio tra un gruppo di ragazzi spezzini, del quale faceva parte anche il 20enne investito, e un gruppo di giovani versiliesi, litigio iniziato in discoteca e proseguito fuori.

Quando sembrava che fosse tornata la pace un’ auto di piccola cilindrata è piombata sulle persone che stavano discutendo, facendo letteralmente volare in aria lo sfortunato giovane per poi fuggire.

La Polizia aveva individuato un giovane di 23 anni, che poteva essere il conducente  della autovettura investitrice. Ma proprio mentre il personale del Commissariato di Forte dei Marmi si stava recando alla sua abitazione, il ragazzo si è presentato al Commissariato di
di Viareggio, accompagnato dal suo legale di fiducia. Il giovane ha ammesso le sue responsabilità e ha fatto trovare l’autovettura, una Toyota Yaris grigia, che presentava la rottura del parabrezza. L’autovettura è stata sequestrata. Le indagini proseguono per accertare tutti i dettagli della vicenda.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento