Allerta meteo più precise; ecco le novità della Regione

LUCCA - Obiettivo rendere maggiormente precise e compensibili le allerta meteo. A palazzo Ducale sono state presentate le novità introdotte a livello nazionale e regionale sul lancio degli allarmi meteorologici.

-

Il nuovo sistema prevede un linguaggio più semplice dei bollettini meteo emessi dalla protezione civile regionale. Va in pensione la vecchia terminologia di allerta moderata od elevata, che in passato ha creato non pochi equivoci nell’opinione pubblica. Al suo posto, vengono introdotti i codici colore, che in ordine crescente, dal verde al rosso,dovrebbero indicare in maniera immediata la pericolosità dell’evento.

Per la precisione, il verde indicherà che non ci sono criticità, il giallo, criticità ad impatto locale, l’arancione criticità a medio impatto e il rosso criticità ad alto impatto.

Inoltre, sono state ridisegnate le aree di allerta a livello provinciale. Prima erano calibrate solo sulla divisione in bacini idrografici, ora prendono in considerazione anche altre caratteristiche territoriali, quali zone montane, fondovalle e costa.

Ma soprattutto sono state riviste le soglie di riferimento per tutti i fenomeni meteo. Ad esempio, per il vento d’ora in poi verrà considerata la velocità massima prevista delle raffiche e non più la velocità media. Se questo sistema fosse già stato introdotto lo scorso 5 marzo, probabilmente ci sarebbe stata una maggiore percezione dell’impatto della tempesta in arrivo. E forse qualche automobilista avrebbe evitate di parcheggiare l’auto sotto gli alberi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento