Aspettando lo Challenge, Juniores in Garfagnana

CICLISMO - La stagione del ciclismo giovanile è ricca in provincia di Lucca. Così, mentre, si attende la fase decisiva dello Challenge Allievi 2015, saranno gli Juniores a correre il 1° Gran Premio ciclistico della Garfagnana.

-

 

Lo Challenge Allievi Lucca-Versilia 2015 ha vissuto la sua prima tappa in quel di Pozzi di Seravezza con il 74esimo Circuito Versileise. Gara interssante che ha consegnato la maglia gialla di leader al ligure Tiziano Guglielmi che rivediamo regolare allo sprint il gruppetto dei migliori. Ora la manifestazione, fortemente voluta dal presidente provinciale Gianfranco Battaglia, si è concessa qualche settimana di pausa prima del clou che avverrà a ridosso e subito dopo Ferragosto. Il prossimo appuntamento è infatti fissato per il 13 agosto con l’attesa ed inedita cronometro individuale sulle Mura di Lucca. Dagli Allievi agli Juniores che invece saranno di scena domenica 19 luglio sulle strade della Garfagnana, nel cuore verde della Valle del Serchio. Organizzato dalla Pol. Arci Stagno è infatti in programma il 1° Gran Premio ciclistico della Garfagnana, 1° Memorial Gino Bartali, da queste parti vive ancora la figlia Bianca, 2° Memorial Dr. Eugenio Matrinai. La corsa ebbe un preludio un anno fa con la coppa Fiera di San Romano che vide uno degli enfant du pay, Nicholas Nesi, beffato proprio a pochi metri dal traguardo da Vincenzo Albanese. Partenza dagli impianti sportivi di Sillicagnana dov’è posta anche la linea di arrivo. Saranno invece 110 i chilometri che gli atleti dovranno sciropparsi su e giù per la Garfagnana e la Media Valle su un percorso che si profila piuttosto nervoso. I corridori scenderanno fino a Gallicano per poi risalire la Valle fino all’altezza di San Donnino, lo strappo del Poggio e di nuovo fino a Gallicano. Saranno probabilmente gli ultimi chilometri con gli strappi continui verso Sillicagnana a decidere la corsa. Tra i ciclisti più attesi oltre a Nesi anche Filippo Mori, entrambi del Romagnano. Chissà che uno dei due non smentisca l’antico adagio di nemo prpheta in patria.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento