La Lucchese tiene un tempo, poi l’Empoli dilaga (0-4)

CALCIO - Prima stagionale al Porta Elisa per la nuova Lucchese di mister Baldini che affronta l'Empoli nell'ormai tradizionale appuntamento con il trofeo Vitali.

-

A dir poco scarso il pubblico ad assistere alla gara contro i blasonati cugini reduci dall’ottima salvezza nella massima serie. Per l’occasione il tecnico rossonero si affida ad un solido 4-2-3-1 con un asse portante costituito da di Masi, Espeche, Mingazzini e Fanucchi attorno al quale ruotano giovani e meno giovani.
Dopo le prime schermaglie ad aprire le ostilita’ ci pensa Maccarone (5′) che con il destro chiama Di Masi alla deviazione in tuffo. L’azione continua e dalla distanza e’ Diousse’ a cercare la via del gol: sicuro l’esperto portiere della lucchese.
Al nono la risposta rossonera con Vita che di testa si fa valere al centro dell’area ma manda la palla di poco a lato della porta dell’ex roma Scorupsky
Quattro minuti (13) ed e’ Croce, meso in movimento da Maccarone, a chiamare Di Masi all’intervento.
Il canovaccio della gara ora e’ chiaro: Empoli piu’ tonico e avanti nella preparazione che prova a sfruttare le doti tecniche dei suoi campioni e Lucchese che prova a difendersi con ordine e a ripartire.
Alla mezz’ora ci prova Pucciarelli dal limite dell’area con palla che viene deviata in corner da un difensore. Sul secondo tiro dalla bandierina sbuca Barba di testa con palla che esce non di molto alla sinistra di Di Masi.
Pochi istanti (34) e con una precisa sciabolata  Mingazzini innesca Vita, Skorupski esce fino al limite della propria area, c’è contatto tra i due, per l’arbitro è calcio di punizione.
Due minuti ed è ancora Vita in slalom a seminare il panico nella difesa empolese. L’attaccante finisce a terra ma per l’arbitro Pelagatti di Lucca si può proseguire: accenno di protesta dello scarso pubblico presente al Porta Elisa. La prima frazione si chiude ancora con Fanucchi (41) che obbliga Scorupski all’uscita avventurosa per arginare l’attaccante rossonero. con la Lucchese che riesce a mantenere la porta inviolata e mister Baldini che ottiene buone indicazioni su cui lavorare.
Nell’intervallo consueta girandola di cambi e squadre rivoluzionate. L’Empoli ha piu’ gamba e si vede perche’ ne fa quatro alla Lucchese. La prima rete arriva al quarto con Pucciarelli bravo a girare in porta alle spalle dell’incolpevole Di Masi.
Radoppio all’ottavo ad opera di ancora di Manuel Pucciarelli che entra in area dal vertice destro, si sposta sul sinistro e mette la palla all’angolino.
Gara praticamente chiusa al 17esimo: Maccarone libera Croce che a sua volta e’ bravissimo con un colpo di tacco a smarcare Diousse’. Il sinistro del giovane attaccante è chirurgico e l’Empoli si porta sul tre a zero.
La quarta rete arriva nel finale (38) e porta la firma di Picchi. Una rete che sancisce la vittoria degli ospiti che si aggiudicano così il trofeo Vitali consegnato subito dopo la gara dai familiari dell’ex allenatore che sedette sulle panchine delle squadre in campo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento