Tamponamento nella notte sull’A11, muore giovane di 35 anni

CAPANNORI - Un giovane di 35 anni di Montecatini, Samuele Teglia, ha perso la vita questa notte in un tamponamento tra due auto avvenuto sull'autostrada Firenze-Pisa Nord. Lo scontro si è verificato in direzione mare, tra i caselli di Altopascio e Capannori. Il guidatore dell'auto che ha tamponato lo sfortunato giovane è risultato positivo all'alcoltest.

- 5

 

Secondo una prima ricostruzione al vaglio della polizia stradale, il giovane, alla guida di una Fiat 500, è stato tamponato da una Ford Focus guidata da un cinquantenne di Genova. Il ragazzo è morto sul colpo. Solo lievi ferite, invece, per il conducente dell’altra vettura e del passeggero che era con lui.

Sul posto sono intervenuti la polizia stradale di Montecatini, il 118 e i vigili del fuoco di Lucca, ma per Samuele Teglia non c’era più niente da fare. Sottoposto al test dell’etilometro, il guidatore della Focus è risultato avere un tasso alcolemico pari a tre volte il consentito.

Samuele Teglia era un collaboratore artistico della cantante Cristina D’Avena che questa mattina gli ha dedicato un post su Facebook.

Si tratta del secondo tragico incidente in pochi giorni sulle autostrade del nostro territorio dopo quello avvenuto lunedì sull’A12 in cui hanno perso la vita due gemellini di pochi mesi.

 

 

Commenti

5


  1. Ora l’uomo che ha tamponato il ragazzo che è deceduto, dov’è? ? Non gli fanno nulla? Era positivo all’alcooltest se ne torna a casa come se non fosse successo nulla??????? E la famiglia del ragazzo???


    • Per essere positivi all’alcol test basta una birra! Sarà a pezzi anche quel povero disgraziato che guidava no? Ed inoltre la sua vita è indiscutibilmente segnata!
      Sicuramente vicini alla vittima, ma non perdiamo di vista l’umanità verso tutti!


      • Leggi, era tre volte il consentito.. non penso proprio fosse un birretta e via


        • vero non è detto che era ubriaco ,le disgrazie sono dietro l’angolo e sfortuna se hai bevuto anche solo un goccio,cè gente che beve davvero e magari li va bene.

  2. roberto della santina


    Non sono daccordo con il commento di Laura.
    Lo sanno anche i muri, che se bevo, come ha bevuto il conducente della Focus, e mi metto al volante divento un pericolo per me stesso e gli altri e purtroppo, la cronaca insegna, che gli autori degli incidenti ,spesso non si fanno male, oltre il danno la beffa.
    Bere e mettersi alla guida e come caricare un arma e sparare.

Lascia un commento