Capannori, il Comune chiede i soldi ai morosi delle mense scolastiche

CAPANNORI - Nei prossimi giorni nella cassetta della posta di oltre 1300 cittadini di Capannori arriverà una comunicazione del Comune con la quale si chiede il versamento dell'importo non ancora corrisposto per il servizio di mensa del passato anno scolastico.

-

Da un controllo effettuato dagli uffici comunali sulle entrate provenienti dal servizio mensa è infatti emerso che mancano all’appello la considerevole cifra di 190 mila euro.
Ne dà notizia la vicesindaco Lara Pizza secondo la quale “è importante educare i cittadini al senso di responsabilità nei confronti dei servizi di cui usufruiscono per arrivare all’obiettivo ‘pagare tutti, pagare meno” . Per la vice sindaco è opportuno, anche per motivi di equità nei confronti di chi paga regolarmente  i  servizi, esigere la riscossione dei crediti da coloro che, invece, non lo fanno. L’amministrazione comunale copre già il 48,21 % delle spese relative al servizio di refezione scolastica, pari a circa  1 milione di euro annui e non può sobbarcarsi anche la spesa proveniente da coloro che non pagano il servizio, anche perchè, conclude Lara Pizza, abbiamo messo in campo tutta una serie di agevolazioni tariffarie basate sull’Isee ed anche sul numero dei figli, che tutelano le fasce più deboli della popolazione”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento