Emergenza tallio: confermati i rimborsi

PIETRASANTA - Gaia Spa ha confermato il rimborso integrale delle 600 utenze a Valdicastello Carducci a partire dal 23 agosto 2011.

-

 

L’amministrazione comunale di Pietrasanta è già al lavoro per far valere il principio “se l’acqua non è buona non la paghiamo” anche per i residenti del centro storico con retroattività al maggio 2013 e nelle altre porzioni di territorio dove è stata rilevata nelle ultime settimane la presenza di tallio. Quindi anche per la zona del Pollino e aree limitrofe oggetto ancora oggi dell’ordinanza di divieto. I rimborsi saranno effettuati attraverso la compensazione delle future bollette. L’obiettivo dell’amministrazione (già annunciato anche in precedenza) per i residenti del centro storico è quello di far leva sul principio che ha permesso i rimborsi nella zona di Valdicastello ma anche su una “lettera” che mette nero su bianco il fatto che “già si sapeva, nel maggio 2013, della presenza del tallio anche nel centro di Pietrasanta”.

Intanto sono già partiti i lavori per la sostituzione delle tubature dell’acquedotto in Via Cannoreto, e lungo il tratto di Via Vallecchia, località Santa Maria, posto fra il ponte sul torrente adiacente l’accesso alla località Parigi e fino alla località Cacciadiavoli.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento