Il rebus della rotonda

LUCCA - Partita la nuova viabilità della rotonda fuori da Porta Elisa. Ancora presto per giudicare i benefici sul traffico dato che l'opera deve ancora essere ultimata definitivamente.

- 1

Sarà per colpa dell’assenza di segnaletica orizzontale definitiva, o per le recinzioni di delimitazione del cantiere, ma la nuova rotonda di piazzale Aldo Mei appare tutt’altro che semplice da affrontare. Nella notte il Comune ha provveduto allo spegnimento definitivo dei semafori e per tutta la mattina il traffico è stato più o meno scorrevole, in alcuni momenti sicuramente migliorato rispetto a prima. Ma il dedalo di strade che si concentra in quello che appare come un nuovo “marchingegno” è comunque complicato da dipanare, senza contare il fatto che, corsie e curve così strette, metteranno sicuramente in difficoltà i numerosi mezzi pesanti che sono ancora costretti a percorrere la circonvallazione.  E nonostante i volumi di traffico agostani siano tutt’altro che scarsi, come avveniva magari 10 o 20 anni fa, la vera prova del nove per l’infrastruttura si avrà a settembre, con la riapertura delle scuole. Allora si capirà quanti saranno i benefici di quest’opera attesa da decenni.

Commenti

1


  1. Non è chiaro il principio per cui una strada a 4 corsie che si trasforma ad una sola corsia possa snellire il traffico. Inoltre non so se siano fatti studi preliminari per il caso di porta elisa (ci sono? perchè non sono pubblicati sul sito del comune?), ma è dimostrato che le rotonde funzionano se i flussi di traffico sono omogenei; ecco perchè chi proviene da viale castracani continuerà a fare la coda…

Lascia un commento