Lucca, centrodestra: Fazzi contro i “falchi” Fantozzi e Marchetti; ma è isolato

LUCCA - Il centrodestra lucchese si avvia alle elezioni provinciali cercando l'unità. Ma nel percorso d'avvicinamento al voto non mancano gli strappi eccellenti.

-

Il sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi e quello di Altopascio Maurizio Marchetti, neo commissario di Forza Italia, stanno cercando di far nascere un nuovo soggetto capace di riunire i moderati e con il primo obiettivo di andare allo scontro diretto con il Pd per la guida di Palazzo Ducale post riforma Del Rio.

Ma Pietro Fazzi, ex sindaco e “bastian contrario” del centrodestra lucchese si è schierato contro quelli che ha definito i “falchi”, perchè la delicata fase di avvio della nuova Provincia, ha detto, andrebbe gestita con responsabilità e non su un campo di battaglia. Fazzi si spinge anche sul tema dell’emigrazione chiede un atteggiamento più costruttivo del centrodestra, che vada al di là delle paure razziste e xenofobe agitate da Matteo Salvini.

L’ex sindaco però sembra trovarsi isolato su queste posizioni. Tanto che dopo le sue dichiarazioni, i due componenti del gruppo consiliare “Liberi e responsabili”, Nicola Buchignani e Lido Fava, hanno deciso di mollarlo. “Fazzi ha parlato a titolo personale – hanno detto – noi condividiamo il tentativo di riunione del centrodestra lucchese e non siamo d’accordo con le sue dichiarazioni sull’emigrazione”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento