Lucca, troppe messe e pochi sacerdoti; cambia l’orario delle celebrazioni in città

LUCCA - Lucca, la città delle cento chiese. Troppe ormai, soprattutto per un solo parroco. E così don Lucio Malanca, sacerdote unico del centro storico, è stato costretto ad annunciare il cambio degli orari delle celebrazioni dentro le mura.

-

Per la semplice ragione che da solo non ce la fa più a celebrare sei messe ogni domenica, com’era previsto fino ad adesso. Dal prossimo 20 settembre si cambia e don Lucio lo ha annunciato con una lettera ai fedeli resa pubblica nelle chiese domenica scorsa.

Ormai dobbiamo fare con quello che siamo e quello che abbiamo – ha scritto don Lucio – sono l’unico prete in centro e la mancanza di sacerdoti sta diventando una seria preoccupazione per tutta la nostra diocesi.

Questi i nuovi orari che entreranno in vigore dopo Santa Croce.

La messa domenicale in centro storico ci sarà alle 9 in San Leonardo in Borghi, alle 10.30 in San Michele e a mezzogiorno in San Frediano. Poi, nel pomeriggio, alle 18 in San Pietro Somaldi e alle 19 in San Paolino. Le messe quindi da sei diventano cinque e con orari più gestibili per il sacerdote.

Non finisce qui. Perchè don Lucio ha annunciato un ulteriore intervento sul programma delle messe domenicali e festive, un ritocco che dovrebbe scattare dopo Pasqua.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento