Motoscafo in balia delle onde a 12 miglia dalla costa

VIAREGGIO - Cinque persone a bordo di un’imbarcazione di 12 metri sono state assistite, nelle primo pomeriggio odierno, dalla motovedetta della Capitaneria di Porto di Viareggio, a causa di un’improvvisa avaria al motore – forse per l’assenza di carburante – che ha obbligato il Comandante dell’unità a contattare immediatamente il numero blu di emergenza in mare 1530.

-

capitaneria3.jpg

Il motoscafo, partito da Marina di Campo e diretta a Bocca di Magra, trovandosi impossibilitato a manovrare, è rimasto in balia di onde alte 3 metri a 12 miglia (circa 24 chilometri) dalla costa, all’altezza della macchia di San Rossore. La sala operativa della Capitaneria di Porto di Viareggio ha attivato il contatto radio con l’imbarcazione in difficoltà, acquisendo tutte le informazioni necessarie a garantire l’immediato intervento.

La motovedetta della Guardia Costiera dedicata al soccorso in pochi minuti ha raggiunto il motoscafo alla deriva che, a causa dell’eccessivo moto ondoso, non riusciva a mantenere un assetto stabile, provocando lieve malessere tra i membri dell’equipaggio. L’unità della Guardia Costiera, pertanto, ha effettuato una serie di manovre nautiche per diminuire l’azione del moto ondoso sullo scafo dell’imbarcazione in attesa dell’intervento della ditta “Hobby mare” di Viareggio, incaricata di svolgere il rimorchio in porto con l’unità navale denominata “2044″.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento