Raffaello e Amandine ballano con le stelle

DANZA SPORTIVA - Raffaello Brancato, 17enne torinese ma originario di Gorfigliano, parteciperà ad ottobre ai campionati del mondo categoria AS 17 assieme ad Amandine Van Biesbroeck e difenderanno i colori della Francia. I due giovani talentuosi danzatori si esibiranno venerdì sera a Castelnuovo Garfagnana.

-

 

Raffaello Brancato è nato e cresciuto a Torino. Ha 17 anni ma si sente più che mai legato a Gorfigliano, paese di origine di mamma Emma. Insomma, non ha mai naiscosto e sente in modo profondo le proprie origini garfagnine. Raffaello Brancato e Amandine Van Biesbroeck ballano assieme da soli 5 mesi ma costituiscono una copia di fulgide prospettive: sono due giovani ballerini di sicura classe internazionale nella categoria AS 17 per le danze latino-americane. Che riassumento in soldoni per i meno esperti sono: Cha cha cha, Samba. Jive, Rumba e Paso Doble. Raffaello, che ha il ballo nel sangue, oltre alla mamma anche lo zio Rossano è un bravo ballerino nonchè istruttore, ha iniziato a ballare all’età di soli 5-6 anni. A dieci le prime gare. Cospicui ed importanti i risultati ottenuti in questo breve lasso di tempo dalla “nostra” coppia. In una gara Open a Parigi, in casa di Amandine, al loro debutto, si sono piazzarti al secondo posto su 27 coppie così come ad Alassio stavolta con oltre 50 coppie in gara. Ma la manifestazione più importante cui hanno partecipato è stata senza dubbio finora la ” German Open Championship ” dove hanno strappato un lusinghiero 13° posto su 246 coppie in una prova Open con i più forti al mondo in pista a testimoniare il risultato di eccezionale valore. Il prossimo impegno è davero tremendo ma affascinante e li vedrà in lizza ai campionati del mondo ad ottobre a Chisinau in Moldavia dove difendereanno i colori della Francia. Ma gli appassionati della danza sportiva potranno vederli all’opera da noi venerdì sera a Castelnuovo Garfagnana in piazza delle Erbe nella manifestazione che si terrà all’interno della Settimana del Commercio. Chissà che dalla sua Garfagnana Raffaello non trovi lo spunto vincente per proporsi anche ai massimi livelli internazionali.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento