“I capraini sparsi” rifanno il tetto della chiesa

PIEVE FOSCIANA - Grazie alla raccolta fondi chiamata " ... metti il tuo nome sul tetto..." il comitato Capraini Sparsi è riuscito a raccogliere i fondi necessari per il rifacimento della chiesa di S.Maria. Grande festa nella comunità per celebrare l'evento.

-

Solo un anno fa la comunità di Capraia si riuniva per cercare la soluzione per rifare il tetto alla loro chiesa, più esattamente dell’Eremo dedicato a S Maria di Capraia.  Il tetto era in eternit rifatto 60 anni fa e faceva acqua da tutte le parti, quindi era urgentissimo intervenire, tra l’altro oltre al valore storico e religioso l’eremo vanta al suo interno opere d’arte di assoluto valore, tra cui la bellissima Madonna di Pietro di Talada che in questo momento è a Lucca per restauro.
Oggi a distanza di un anno, il miracolo è avvenuto, grazie soprattutto alla generosità dei “Capraini Sparsi” tramite all’iniziativa denominata “ …Metti il tuo nome sul tetto…” la raccolta fondi promossa dal comitato per la Chiesa di Capraia, per coprire le spese per il rifacimento del tetto e rinforzo strutturale, raggiungendo insieme agli enti locali pro Capraia e Polis Sillico e alle fondazioni interessate la cifra di 100.000 euro necessaria per l’intervento. il comitato aveva pensato di dividere simbolicamente il tetto in 800 parti a cui assegnare un valore di 50 euro l’una.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento