La pioggia ‘grazia’ la Luminara; in corteo anche ottanta rifugiati

LUCCA - Alla fine il maltempo non ha impedito lo svolgimento della processione di Santa Croce. Sia pure con qualche minuto di ritardo, il corteo della Luminara ha preso il via regolarmente da San Frediano.

-

La pioggia si è fatta sentire solo a tratti e in maniera non forte. La processione si è concluso in maniera molto più rapida rispetto agli anni scorsi a causa della partecipazione ridotta (in molti hanno preferito rimanere a casa proprio per evitare il pericolo della pioggia).

Alla Luminara, tra la parte religiosa e quella civile, hanno preso parte anche alcuni dei rifugiati accolti in questo momento in lucchesia. Una delegazione nutrita, erano circa ottanta, che è state accolta personalmente all’ingresso della Cattedrale dall’Arcivescovo Castellani con una stretta di mano.

In San Martino poi c’è stata l’esecuzione del Mottettone del maestro Marino Pratali. Annullati per il rischio maltempo i fuochi artficiali. Lo spettacolo pirotecnico sarà recuperata in data ancora da definire.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento