La Pugilistica incontra la scuola Pertini

LUCCA - Primo giorno di scuola anche per l’Istituto Superiore di Istruzione “Sandro Pertini “ con la riapertura ufficiale nella mattinata dell’edificio sito in Viale Cavour, nel pomeriggio la Preside prof.ssa Venturi e’ intervenuta anche per incontrare e salutare tutti i ragazzi della Pugilistica Lucchese che dal 1° di settembre grazie alla disponibilità dell’ Isi “ Pertini “ hanno di nuovo una palestra.

-

 

Accompagnata dall’Assessore Provinciale Mario Regoli e dal corpo dei docenti di attività motoria composto dal Prof. Dino Petri, dal prof. Albano Fiorini e dalla prof.sa Rosi Lazzari la dirigente si e’ soffermata con i ragazzi conversando con loro, augurandosi che si l’ambiente sia il più accogliente possibile e che la palestra del “ Pertini “ possa essere anche nel futuro anche il loro ambiente scolastico.

Erano presenti anche i dirigenti della Pugilistica Lucchese Pasquinelli, Barsotti e i tecnici Monselesan e Giorgi ha invece auspicato una proficua collaborazione anche in ambito scolastico mediante lo studio con i docenti di attività motoria di  iniziative volte ad incrementare lo sviluppo dell’attività sportiva tra gli studenti del “ Pertini “ e nelle prossime settimane verranno intraprese delle iniziative comuni.

inoltre  tecnici della Pugilistica Lucchese si sono impegnati a svolgere delle lezioni di Pugilato anche in orario scolastico non tanto per insegnare il pugilato classico quanto per illustrare tutto il contorno che c’è nel praticare una disciplina sportiva. Il pugilato e’ uno  tra gli sport più formativi a livello di carattere e sempre più spesso serve anche a correggere molti disagi giovanili quindi può fornire molti messaggi positivi ai ragazzi se  illustrato nel modo più corretto. L’incontro ha avuto un significato non solo sportivo ma soprattutto sociale visto che la palestra vicinissima alla città e’ fruibile da tutti ed anzi senza barriere architettoniche può ulteriormente far praticare lo sport veramente a tutti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento