Provincia, Menesini si è insediato a Palazzo Ducale

LUCCA - E' stata la presidente uscente Maura Cavallaro a consegnare la fascia blu e il campanello di presidente del consiglio a Luca Menesini.

-

 

Il sindaco di Capannori ha vinto come previsto le elezioni per la guida di Palazzo Ducale post riforma del Rio, la “provincia dei sindaci”, come ha sottolineato lo stesso Menesini. Il candidato del centrosinistra ha prevalso ampiamente sul rivale Michele Giannini, del centrodestra. In 233 tra sindaci e consiglieri hanno votato per lui, contro i 133 che hanno preferito il sindaco di Fabbriche. Con l’indice ponderato, che moltiplica le preferenze per i cittadini rappresentati premiando quindi i Comuni più popolosi, il vantaggio del vincitore è risultato più evidente; 51.716 voti per Menesini, 28.635 per Giannini.

Menesini ha ringraziato l’amministrazione uscente, evidenziando che lo stato di salute delle casse provinciali è buono ed ha confermato le priorità da affrontare nella primissima fase del suo mandato. Quelle della programmazione del bilancio per il prossimo anno, il 2016; della ridefinizione del personale (dopo aver sistemato quello con la Regione, rimane in ballo il passaggio dei dipendenti ai Comuni) e della riassetto delle competenze, che però scatterà solo tra tre mesi. Fino ad allora Menesini piloterà una Provincia con tutte le competenze pre riforma, con importanti investimenti da avviare in particolare sulle scuole.

Il nuovo presidente sarà affiancato da un consiglio provinciale ridotto a 12 componenti, eletti anch’essi nella consultazione di domenica.

Ecco chi sono i consiglieri. Otto quelli del Partito Democratico. Tre sono sindaci: Umnerto Buratti di Forte dei Marmi, Alberto Baccini di Porcari e Mario Puppa di Careggine; poi ci sono i consiglieri: i lucchesi Renato Bonturi ed Enzo Giuntoli, Grazia Sinagra di Viareggio,  Adolfo Del Soldato di Massarosa e Nicola Boggi di Fabbriche di Vergemoli. A sorpresa, è rimasto fuori dal consiglio il sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto.

Tre i rappresentanti del centrodestra: il sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti, ed i consiglieri Riccardo Giannoni di Lucca e Mimma Briganti di Pietrasanta.

Infine c’è anche un consigliere di sinistra; Andrea Favilla, di Camaiore, figlio dell’ex assessore provinciale Emiliano Favilla.

Il presidente Menesini ha annunciato che saranno nominati un vicepresidente e alcuni consiglieri con deleghe speciali, come la viabilità e la scuola.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento