Santa Croce: anche i profughi in processione

LUCCA - Sfileranno nella processione di Santa Croce con uno stendardo e la scritta "Lucca accoglie". Ci sarà anche una rappresentanza di profughi e di operatori che si stanno occupando di questa emergenza sul nostro territorio nella "Luminara" di domenica, 13 settembre.

-

La città si sta già preparando all’evento religioso più atteso dell’anno. Il consueto percorso dalla basilica di San Frediano alla cattedrale di San Martino che ricorda la traslazione del Volto Santo, con migliaia di lumini che illumineranno le strade e le facciate dei palazzi. Il corteo comincerà alle 20. Confermata la formula: la prima parte a sfilare sarà quella religiosa, poi le istituzioni e infine il corteggio storico. All’arrivo in Cattedrale, dopo l’omaggio al Volto Santo e il discorso del Vescovo, la Corale della Cappella Santa Cecilia eseguirà il mottettone, quest’anno un’opera composta dal compianto maestro Marino Pratali per la Santa Croce del 1976. Un anno purtroppo sfortunato per la Luminara perché a causa del maltempo la processione non si tenne, sostituita solo dalla celebrazione e dall’esecuzione dell’opera musicale in San Martino. Guardando le previsioni meteo, che al momento non si preannunciano affatto buone, la speranza è che non si verifiche un’incredibile coincidenza.

Le celebrazioni del 13 settembre termineranno poi alle 23:30 con i tradizionali fuochi d’artificio.

Come sempre NoiTv seguirà in diretta tutta la processione, a partire dalle ore 20, proponendo a tutti i telespettatori anche la cerimonia all’interno della cattedrale e l’esecuzione del mottettone.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento