Cuore Ghiviborgo, pareggio acciuffato in 9 uomini

CALCIO D - La vittoria del cuore, di chi non molla fino al 90'. Bastano queste parole per descrivere il pareggio per 1-1 strappato dal Ghiviborgo sul campo dello Scandicci nell'ottava giornata del campionato di serie D.

-

 

Sfida tra due squadre che navigano nella parte bassa della classifica, ma che meriterebbero posizioni migliori.

Nel primo tempo sono i padroni di casa a fare la partita e alla prima occasione, su un veloce contropiede, infila la difesa ospite. Papini serve un assist al bacio per Bencini che a porta vuota non può fallire.

Nella ripresa strada subito in salita per il Ghiviborgo perchè al 17′ Russo si prende il secondo giallo e lascia i suoi in 10. La squadra di Fanani ha però il merito di crederci e di resistere agli assalti dello Scandicci che in più di un’occasione va vicino al gol che potrebbe chiudere la partita. Il match sembra chiuso quando anche Angeli si fa espellere. Costretto in 9, il Ghiviborgo rischia grosso su un contropiede e su una scivolata al limite del fallo di Mei. Poi viene graziato da Saccà che quasi a porta vuota calcia malamente a lato. Gol sbagliato, gol subito recita un adagio del calcio e buon per Borgie e compagni che questa volta si avvera. Sugli sviluppo di un calcio di punizione Pane aggancia in area e fa secco Micheli: 1-1 e quarto risultato utile consecutivo per il Ghiviborgo che con un cuore così può fare tanta strada.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento