L’eliporto inutilizzabile del San Luca finisce su Striscia

LUCCA - Dopo l'ampio risalto dato da NoiTv e dagli altri organi di informazione lucchesi nei mesi scorsi, la vicenda dell'eliporto inutilizzabile del nuovo ospedale San Luca realizzato troppo vicino ad alcune case, è finita su "Striscia la notizia".

-

 

La ribalta è stata quella nazionale, ma in questo caso la figura è stata tutt’altro che bella. Dopo l’ampio risalto dato da NoiTv e dagli altri organi di informazione lucchesi nei mesi scorsi, la vicenda dell’eliporto inutilizzabile del nuovo ospedale San Luca realizzato troppo vicino ad alcune case, è finita su “Striscia la notizia”, il noto tg satirico firmato da Antonio Ricci.

Ed è stata proprio la lucchese Chiara Squaglia, fresca componente dello staff degli inviati, a firmare il servizio che sta già diventando virale sulle pagine Facebook di mezza Lucca. Le telecamere di Striscia sono andate dalla famiglia Casentini che si è vista costruire la piazzola a soli 38 metri dall’abitazione e che durante gli atterraggi e decolli di sperimentazione si è vista volare via tegole, cuccia del cane e biancheria stesa in giardino. E il paragone con il vento di Mary Poppins non è stata scelto a caso.

Striscia ha intervistato anche il direttore generale della Asl2 Joseph Polimeni che ha confermato che quanto accaduto è un chiaro errore progettuale e che l’azienda sanitaria si rifarà sul concessionario. Ma nel frattempo l’elisoccorso continua ad atterrare e decollare sugli spalti delle Mura urbane con le ambulanze costrette a muoversi nel traffico fino al San Luca.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento