Lucca, nuovo blitz al campo Rom e Sinti delle Tagliate

LUCCA - Nuovo blitz delle forze dell'ordine al campo rom e sinti delle Tagliate. Il controllo faceva parte di una più ampia operazione provinciale condotta dal questore Vincenzo Ciarambino che ha previsto anche controlli in Versilia e sulle principali vie di comunicazione della Piana e della Valle del Serchio.

- 2

Alle Tagliate oltre agli uomini della Questura c’erano la Polizia Municipale, la Forestale ed i Carabinieri. I risultati dei controlli saranno resi noti una volta terminata completamente le verifiche. Le forze dell’ordine avrebbero comunque accertato che nel campo erano presenti anche persone non autorizzate ed avrebbero trovato materiale pericoloso come un deposito di bombole di gas.
Sarebbero stati trovati anche cinque contatori dell’acqua manomessi. Si tratterebbe di utenze Geal che erano state già chiuse per morosità ma alle quali ignoti si sarebbero allacciati abusivamente. Adesso la polizia è impegnata ad accertare chi sia il responsabile di questi furti d’acqua.

Commenti

2


  1. che scandalo non per il campo ma per sti controlli, perche se trovano delle bombole di gas 1 bicicletta 3 batterie vecchie esaurite che ci vuole i bliz , 70 poliziotti ,50 carabinieri,40 vigili,dai no!!!! hahahahaha no siamo messi male ma che vanno a trovare chi vende la droghe e fa morire la gente, chi strupra chi violenta i bambini , no 2 biciclette in un piazzale ,pure l elicottero e lo stato nn a soldi che li darebbero a chi nn mangia a chi nn celafa arrivare a fine mese,a quei poveri anziani che per mangiare vanno nei cassonetti , nn anno capito che oramai nn ce refurtiva nei campi nomadi perche le persone nn anno piu niente da farsi rubare, e gia passato prima lo stato…..


    • Ok Jonny…ho capito. Ma te abiti verso il lato cimitero o via delle Tagliate o verso il lato Serchio? Come state a zanzare?
      Ben vengano i controlli…un paio alla settimana ce ne vorrebbero!

Lascia un commento