Rapina da 150mila euro alle porte di Montecarlo

MONTECARLO - Spettacolare rapina questa mattina alle porte di Montecarlo. Quattro malviventi armati a bordo di due auto, una con targa rumena e l'altra tedesca, hanno assalito un rappresentante orafo poco fuori del paese. Dopo aver sbarrato la strada hanno fatto scendere l'uomo e si sono fatti consegnare monili in oro per un valore che si aggirerebbe sui 150mila euro.

-

 

Si sono poi dileguati a bordo di tre auto, ma quella del rappresentante è già stata ritrovata a Fucecchio. Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri e della polizia.

Hanno bloccato la vettura carica di gioielli, volto coperto e pistola in pugno e li hanno costretti a scendere per poi fuggire con l’auto e la refurtiva. Sono stati attimi di vero terrore quelli vissuti giovedì mattina da un rappresentante orafo di Montecarlo e dalla sua famiglia. Erano da poco passate le 8 quando l’uomo, professionista molto conosciuto nella zona, ha lasciato la sua abitazione su una Golf insieme alla moglie e al figlio. Dopo pochi istanti, arrivato all’incrocio delle quattro strade, ha trovato due vetture a sbarrargli la strada. Quattro uomini con il volto incappucciato, uno armato di pistola, lo hanno fatto scendere con la forza dalla vettura, dandogli anche alcuni schiaffi, e allo stesso tempo hanno costretto a lasciare la Golf carica di monili anche la moglie e il figlio. I banditi sono saliti e sono fuggiti con oro e gioielli per un valore di circa 150.000 euro. Sul posto hanno lasciato le due auto sulle quali erano arrivati, risultate rubate.

Sotto choc, il rappresentante ha chiamato le forze dell’ordine che hanno subito cominciato la caccia all’uomo. Sull’auto era attivo il gps ed è stata ritrovata un’ora dopo a Fuecchio, ovviamente già svuotata del bottino.

Sulla base degli elementi è facile pensare che si tratti di un colpo pianificato da tempo. Tra l’altro il rappresentante lo scorso luglio era sfuggito per poco ad un tentativo di rapina per certi versi simile nella zona di Gragnano, ma in quel caso alcuni automobilisti si accorsero del fatto e misero in fuga i banditi.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento