Un’ orchestra di bambini contro l’esclusione

LUCCA -  Un'orchestra di bambini e di ragazzi per lottare contro il rischio di esclusione sociale. Il sogno e la profonda convinzione che la musica e la cultura possano divenire patrimonio di tutti si realizza anche a Lucca.

-

E’ questo l’ambizioso obiettivo del progetto per la creazione di un laboratorio musicale orchestrale di bambini e di ragazzi secondo il metodo Abreu, che si avvierà dal prossimo gennaio nel territorio lucchese.L’iniziativa, promossa e capitanata dall’associazione Tempo di Musica e dall’Istituto Musicale Diocesano Baralli ha raccolto ampi consensi e trovato un partenariato ampio. Il laboratorio musicale prenderà vita in gennaio e prevedrà il coinvolgimento dei quartieri di Centro Storico, San Vito, Sant’Anna e San Concordio – Pontetetto. I bambini coinvolti saranno circa 50, di cui 30 provenienti da famiglie in situazioni di disagio economico, attraverso le indicazioni dei centri di ascolto Caritas e dei servizi sociali del Comune. A tutti loro verrà affidato in comodato d’uso gratuito uno strumento musicale e tutti saranno avviati all’apprendimento musicale in piccoli gruppi di fiati, archi e percussioni. Le lezioni saranno gratuite per i bambini provenienti da contesti complessi e richiederanno un minimo contributo per gli altri. A Lucca l’esperienza partirà sotto il coordinamento didattico del maestro Tommaso Valenti, già coinvolto in un analogo progetto a la Spezia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento