Valle del Serchio, accertamenti su una persona

VALLE DEL SERCHIO - Forse ad una svolta l'indagine per identificare il cacciatore che sabato ha ferito con una fucilata un operaio a Vitiana. I carabinieri di Castelnuovo stanno conducendo accertamenti su una persona residente in zona.

- 2

L’uomo si sarebbe presentato spontanemante aI militari di Castelnuovo guidati dal capitano Paolo Volontè che adesso stanno conducendo verifiche sul suo racconto.

Secondo la prima ricostruzione dei fatti, Gianfranco Barsi ed il figlio stavano lavorando nel loro oliveto quando nella loro proprietà è entrato il cacciatore. Barsi gli ha intimato di allontanarsi, l’altro per tutta risposta, in preda ad una sorta di raptus, gli ha sparato con il fucile, colpendolo alla gola. Poi avrebbe esploso altri due colpi all’indirizzo del figlio, che però è riuscito a mettersi in salvo e a dare l’allarme. Nel frattempo però il cacciatore aveva fatto perdere le proprie tracce.

Intanto, sabato Gianfranco Barsi è stato sottoposto ad intervento chirurgico all’ospedale di Cisanello. Adesso per lui saranno decisive le prossime ore.

Commenti

2

  1. roberto della santina


    Aboliamo la caccia, oltre ad avere un guadagno per la fauna, evitiamo di concedere il porto d’armi a soggetti instabili e pericolosi per l’intera collettività.


    • Non sono cacciatore ma non mi sembra fare demagogia verso tutt la categoria dei cacciatori, questo piu che un cscciatore era un Bracconiere xche la caccia al capriolo che mi risulti non è permessa e poi vicino alle case, forse è x questo che è scappato. Comunque non ha giustificazioni xche qualunque diverbio verbale ci sia stato, non lo autorizza a sparare tre colpi ad altezza uomo verso padre e figlio. Non mi venite a dire che ha avuto un raptus x sparare tre colpi ad altezza uomo …….

Lascia un commento