Nuove opere per il museo d’arte sacra di Castiglione

CASTIGLIONE G. - Sono cinque statue e due pale le opere d'arte che da oggi arricchiscono la sala museo d'arte sacra di Castiglione Garfagnana, il museo inaugurato poco più di un anno fa che raccoglie parte del patrimonio culturale e religioso delle chiese di Castiglione.

-

 

Tre delle cinque statue lignee sono state realizzate da Vincenzo Civitali, fratello di Matteo, da non confondere con il nipote che portava sempre lo stesso nome. La famiglia Civitali nel 1500 aveva proprio a Castiglione una bottega d’arte, per questo si giustifica la presenza di opere in molte chiese in Garfagnana dei fratelli Civitali. Queste statue vanno ad arricchire la già vasta esposizione di opere e icone religiose del piccolo museo.

Le due pale sono state recentemente recuperate e restaurate: una è del 1488 e raffigura San Pellegrino con le veste di Re ma anche di pellegrino. L’altra, sempre del 1500, raffigura Sant’Antonio con bambino: è stata riscoperta dallo storico locale Samuele Cecchi dopo essere stata utilizzata circa due secoli fa per coprire una parte dell’antico organo. Le opere rimarranno nel museo fino al completamente del restauro della chiesa di San Pietro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento