Partita la “Tariffa Puntuale” in periferia

LUCCA - Iniziata la raccolta dati per la tariffa puntuale. La nuova modalità di raccolta interessa tutto il territorio comunale, ad eccezione del centro storico. Il nuovo meccanismo premiale permetterà ai cittadini di usufruire di uno sconto se vengono adottati comportamenti virtuosi in tema di raccolta differenziata.

-

E’ iniziata nella periferia di Lucca la tariffa puntuale, il sistema di rilevamento dati che Sistema Ambiente ha realizzato per calcolare la quantità di conferimenti di materiale indifferenziato dei bidoncini grigi. Grazie ad un microchip e ad un’antenna di rilevamento posta sui veicoli della raccolta porta a porta, è dunque possibile per l’azienda calcolare quante volte ogni singolo utente, conferisce materiale non riciclabile. Il limite massimo in base al calendario dei ritiri è quello di 52, dato che è previsto una volta alla settimana, quindi chi esporrà i bidoni grigi meno volte, avrà uno sconto in bolletta, per gli altri la tariffa rimane invariata.

Per essere attendibile il meccanismo della raccolta dati richiede che venga raccolto solo il materiale inserito nel contenitore grigio attraverso il quale sarà possibile effettuare la lettura, di conseguenza non saranno ritirati i sacchetti esposti al di fuori del contenitore. E’ comunque previsto un meccanismo per andare incontro alle esigenze dei cittadini che hanno problemi con pannolini e pannoloni visto che è già attivo un servizio aggiuntivo per la raccolta di questa tipologia di rifiuti (ad oggi sono circa 1100 le utenze così servite). In tutti gli altri casi quindi l’invito rivolto ai cittadini è di esporre i rifiuti indifferenziati soltanto all’interno del bidone grigio poichè non saranno ritirati i sacchi fuori del contenitore.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento