Lucchese-Spal tra presente e futuro

CALCIO LEGAPRO - La capolista scende a Lucca e trova una formazione rossonera arrabbiata per la sconfitta di Carrara. Intanto restano due settimane di mercato per migliorare la rosa e provare a riagganciare il treno play-off.

-

Dopo la sconfitta di Carrara la Lucchese torna al Porta Elisa. Avversario di turno la capolista Spal che ha chiuso il girone di andata in vetta alla classifica in piena solitudine. Non una prova d’appello per i rossoneri, ma un crocevia fondamentale che servira’ per capire di che pasta sono fatti i giocatori di mister Lopez. Un impegno difficilissimo in virtu’ della forza degli estensi la cui rosa, assieme a quella del Pisa, risulta di gran lunga piu’ attrezzata di tutte le altre del girone. Ci sara’ poi da capire se la colpa della sconfitta dello stadio dei Marmi e’ davvero da collegare al troppo elevato numero di interviste dei giocatori, che ha indotto la societa’ al silenzio stampa, oppure se le quattro vittorie precedenti hanno solo in parte mascherato i problemi della Lucchese. Infine c’è il capitolo mercato. Con l’arrivo di Botta Galli ha messo a segno un bel colpo. Ora pero’ serve sfoltire i ranghi, in questo caso composti in gran parte da giocatori contrattualizzati e spesso con pluriennali. Le richieste di rescissioni di solito provocano pericolosi maldipancia nello spogliatoio, un pericolo in piu’ che mister Lopez si trova a dover gestire proprio quando sta per arrivare la prima della classe.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento